L’importanza della protezione solare

 

INSERIAMO I FILTRI SOLARI NELLA NOSTRA BEAUTY ROUTINE

Rispondiamo alle domande più frequenti sui prodotti solari, quando applicarli e i danni che possono causare i raggi solari sulla nostra pelle.

“Che cosa sono i raggi UV?”

La cute è l’interfaccia tra l’organismo e l’ambiente ed è importante proteggerla. I prodotti solari sono considerati come prodotti cosmetici con applicazione esterna allo scopo di proteggere la pelle dai raggi ultravioletti (UV).  Vediamo chi sono i raggi UV:

  • UV-A 

Raggiungono il derma provocando pigmentazione, rappresentano il 98% della radiazione ultravioletta. Mirano il DNA provocando mutazioni genetiche e il collagene, il quale rappresenta una componente proteica più abbondante nel derma.

  • UV-B 

Interamente assorbiti dall’epidermide, sono responsabili dell’eritema solare e dell’aumentata melanogenesi (produzione di melanina), costituiscono il 2% della radiazione ultravioletta.

  • UV-C 

Nocivi per l’ uomo, vengono totalmente assorbiti dall’atmosfera.

“L’abbronzatura invecchia?”

Per evitare la comparsa di rughe premature, è importante prendersi cura della propria pelle per proteggerla e renderla sana ed elastica. 

Il nemico della nostra pelle è il sole, infatti, un’esposizione prolungata ai raggi solari causa, la maggior parte delle volte, dei danni irreversibili.

Gli aspetti clinici del foto-invecchiamento si presentano con la comparsa di rughe profonde e numerose, cute disidratata, macchie solari sul volto e sul corpo e anche lesioni tumorali. 

“Non rinuncio all’abbronzatura, come posso proteggermi dai raggi UV?”

Con l’utilizzo dei prodotti solari! Lo scopo della foto-protezione non è quello di aumentare il tempo di esposizione solare, ma quello di permettere un’esposizione senza rischi. Anche nel make-up e nelle creme giornaliere, quelle idratanti o anti-età, sono presenti filtri solari che schermano la cute.

“Sui prodotti solari leggo sempre SPF, a cosa si riferisce?”

SPF (Sun Protection Factor) è il fattore di protezione solare. Nessuna protezione scherma al 100% i raggi solari, ma più sarà alto il fattore di protezione e più il prodotto sarà efficace contro scottature ed eritemi cutanei.

Una protezione con SPF 30  scherma la cute al 97%, mentre SPF 50 scherma la cute al 98%. Sebbene ci sia una sottile differenza tra le due creme, la scelta può essere guidata dal nostro fototipo e in base alle allergie. In ogni caso è consigliabile scegliere una crema con SPF più alto nei primi giorni di esposizione per abituare la pelle gradualmente. Non lasciatevi ingannare da frasi del tipo: “protezione totale/ protezione total body”, “ protegge per tutto il giorno”; “ protegge al 100%”. 

“Ho appena riaperto la borsa da mare, posso riutilizzare la crema che ho usato lo scorso anno?”

Dopo l’apertura di un prodotto cosmetico, che sia un fondotinta, una crema idratante o protettiva, deve essere controllato il PAO (Period After Opening) vale a dire il periodo di validità del prodotto post-apertura, segnalato sul retro della confezione.

Il PAO è espresso in mesi con un numero all’interno di un vasetto aperto (per esempio: 12M mostrato in figura).  

“Quante volte devo applicare la crema?”

FREQUENTEMENTE!

Inseriamo la crema solare nella nostra beauty routine, in città, al mare e in montagna!

La protezione solare che sia in crema, in spray, in latte o gel, dev’essere frequentemente applicata ogni due ore circa, prima di uscire da casa, dopo ogni bagno al mare o in piscina, per un aperitivo in spiaggia e prima di svolgere attività fisica all’aperto. 

In commercio ci sono anche spray solari super profumati per capelli e stick che idratano le labbra con SPF medio-alto. 



Categoria indicata sull’etichetta

Fattore di prote- zione solare indi- cato sull’etichetta
Fattore di protezione so- lare misurato [conforme- mente ai principi racco- mandati al punto 10, lettera a)] Fattore minimo raccomandato di protezione UVA [misurato conformemente ai principi raccomandati al punto 10, lettera b)] Lunghezza d’onda critica minima raccomandata [misurata conformemente ai principi raccomandati al punto 10, lettera c)]

«Protezione bassa»
«6» 6-9,9


1/3delfattorediprotezionesolareindicato sulletichetta




370 nm 
«10» 10-14,9

«Protezione me- dia»
«15» 15-19,9
«20» 20-24,9
«25» 25-29,9

«Protezione alta»
«30» 30-49,9
«50» 50-59,9
«Protezione molto alta»
«50 +»

60

“La mia crema è troppo cara, ne userò giusto un po’ sul viso!”

Una noce abbondante di crema per ogni zona del nostro corpo è più che sufficiente. Inoltre evitiamo di esporci al sole nelle ore più calde, non è così salutare! Tra la lista delle cose da portare in vacanza, aggiungiamo: 

Occhiali da sole ✓

Cappello ✓

Esporsi al sole è un piacere non trasformiamolo in un rischio.

“ Aiuto! Non mi trovo bene con la mia crema solare, unge ed è difficile da spalmare”.

Nel mercato cosmetico è raro trovare ancora prodotti solari pastosi a effetto lucido. Oggi è possibile trovare filtri solari (anche economici) che non lucidano il viso e garantiscono un effetto secco duraturo e opacizzante e che sia anche water resistant. Parliamo di prodotti davvero innovativi, da effetto immediato e assorbimento super veloce, lasciando la pelle del viso e del nostro corpo morbida e vellutata.

Occhio all’etichetta… il prodotto solare ideale deve offrire una protezione mirata ai raggi UV-A e UV-B, essere facile da applicare, privo di parabeni e allergeni per non causare allergie o irritazioni cutanee. Lasciatevi consigliare da un personale qualificato e di fiducia!

Se anche tu, come noi, ami il mondo del beauty, corri a iscriverti alla newsletter per essere sempre aggiornato/a e ricevere i nostri articoli. Contattaci e consigliaci nuovi hot topic!

Giugno 2020

BeautyAround 

Leave your comment